Moscatello di Castiglione proveniente dai vigneti più vecchi nei quali è coltivato l’autentico clone “biotipo Casauriense”. L’uva, raccolta a mano nella prima decade di settembre dopo l’appassimento naturale su pianta per 7-15 giorni, una parte viene pressata in atmosfera inerte (con azoto) affinché siano preservate le sostanze aromatiche e la fragranze tipiche del vitigno, mentre l’altra parte è sottoposta a macerazione pellicolare pre-fermentativa (a contatto con le bucce a bassa temperatura), successivamente pressata e avviata alla fermentazione in piccole botti di rovere francese. Le due parti sono poi assemblate e il vino affina per almeno sei mesi in bottiglia.

Note di degustazione e abbinamenti

Colore giallo paglierino intenso e brillante con riflessi dorati, sentori floreali di gelso e di acacia e sentori fruttati di pesca e di cedro candito. Al palato richiama sensazioni di agrumi, ananas maturo e zenzero su uno sfondo minerale, con un finale di liquirizia. Accompagna la pasticceria, i formaggi stagionati ed erborinati e le preparazioni con foie gras e con carni bianche.

14% vol – 50 cl